Archivio news 20/06/2019

AJAX Tra leggerezza e grande determinazione

Una squadra che non si prende sul serio, ma che sul campo è sempre pronta a dar tutto

Un girone più aperto che mai e una squadra dal nome ambizioso, che evoca estro, genio e talento, tutti elementi che secondo Christian Piacenti il suo Ajax ha: "Chi con risultati importanti chi meno in squadra abbiamo tutti un passato da calciatori e abbiamo deciso di metterci di nuovo in gioco nella Centurion League perché l'ambizione di vincere ma soprattutto la voglia di scendere in campo per divertirsi non passa mai. Siamo una squadra che non si prende troppo sul serio, non ci consideriamo professionisti impeccabili ma in partita diamo sempre tutto. Forse anche troppo, perché al fischio finale contiamo sempre almeno 4 cartellini gialli".

 

Una formazione nata per divertire e divertirsi, come testimoniano i match fin qui disputati sempre ricchi di gol, che sono segno di una squadra disposta a lottare fino all'ultimo e che infatti è ancora imbattuta. Sul segreto degli 'olandesi' della Centurion League, Christian Piacenti ci tiene a sottolineare "l'unione del gruppo, formato da amici di lunga data e rimasto sempre lo stesso, senza nuovi innesti che avrebbero potuto snaturare quell'armonia che c'è nello spogliatoio. È proprio lì - aggiunge Piacenti - che avvengono gli episodi più divertenti, che però è meglio non raccontare…".

 

Nessuno si prende sul serio, ma tutti hanno fiducia nella squadra. "I risultati fin qui sono a dimostrare la nostra tenacia. Siamo ancora imbattuti e nell'ultima sfida giocata contro il Milan siamo riusciti a strappare una vittoria importantissima dopo aver anche vissuto, all'interno della partita, momenti di grande difficoltà". Momenti che l'Ajax comunque è riuscito a superare perché, ci spiega Piacenti, "giocare i match del torneo è per noi un'occasione per divertirci e stare insieme, ma questo non vuol dire affrontare le sfide senza metterci il giusto impegno. Il nostro obiettivo è quello di vincere questa Centurion e puntiamo a farlo con la nostra filosofia che ci fa vivere le sfide come un momento di svago dove tutti però diamo il 100%. Quindi non ci interessa raggiungere traguardi individuali, perché vogliamo arrivare a festeggiare un traguardo di squadra".

 

"Non ci sono giocatori che spiccano sugli altri in maniera preponderante" per Piacenti. Al momento a mettersi più in luce sono stati Valentino Vetrò e Riccardo Corradi, con 3 reti a testa nelle quattro partite fin qui disputate dall'Ajax. "Ma se devo pronunciarmi su un uomo simbolo - dice Piacenti - questo è il nostro numero 99, Federico De Sibi, che tutti chiamiamo 'Gibbo'. È un vero personaggio".

 

L'Ajax prosegue quindi la sua marcia nel segno del divertimento, sperando sia la formula giusta per arrivare fino in fondo nel torneo. Al momento è l'unica squadra della Serie Gold che non ha subito sconfitte: risolvendo qualche sbavatura dietro le premesse per giocarsi il titolo ci sono tutte…
In bocca al lupo per il cammino nel torneo Centurion!